SCAVI RECENTI - Centro di Studi Preistorici e Archeologici di Varese

Vai ai contenuti

Menu principale:

SCAVI RECENTI

ISOLINO VIRGINIA

Le plurime campagne di scavo nel tempo
contribuiscono alla ricostruzione della storia più antica dei laghi varesini.

Dall'estate del 2006,
su concessione ministeriale,
si è ripresa l'indagine archeologica
per conto del Museo Archeologico di Villa Mirabello:
lungo le rive sono stati messi in luce
eccezionali strutture lignee
fra le quali una porzione di "pavimentazione"
risalente a 4840-4710 a.C.

Le monumentali strutture lignee neolitiche
si sono eccezionalmente conservate nel tempo
in quanto sommerse dalle acque del lago,
dai sedimenti e dalla vegetazione
che si è sovrapposta nel corso dei secoli.
Circondano l'isola tanto sul lato che guarda la terraferma,
quanto lungo le sponde che guardano Cazzago,
sia verso Biandronno.

Al termine della pluriennale campagna 2006
è stato necessario richiudere e ricoprire
con precisi accorgimenti l'area indagata
per conservare i legni messi in luce
in occasione della ricerca archeologica,
in parte datati e tuttora in studio.

Si è perciò pensato di realizzare un calco
che riproduce nei minimi particolari
il crollo su terreno di una porzione di alzato.
Si tratta di un documento unico nel suo genere
per mostrare al pubblico, sempre,
parte di questi eccezionali resti lignei,
anche dopo che gli originali saranno coperti
per essere salvaguardati o sommersi dalle acque.


Con la campagna di scavo archeologico del 2008 al centro dell'Isola
si è riaperta una parte dell'area
indagata negli anni '50 del secolo scorso da Mario Bertolone.

La messa in luce delle varie sezioni
ha permesso di evidenziare eccezionali sequenze stratigrafiche.

Vista l'eccezionalità di questi documenti "scritti nella terra",
si sono scelti i punti dell'area Nord
dove effettuare due strappi di sezioni*
per poter così portare in Museo una porzione di scavo.

L'ambito cronologico della successione stratigrafica
dello strappo 1 è compreso
fra un periodo posteriore a 4899 a.C.
e precedente a 4590 a.C.

Questo tipo di musealizzazione collega i visitatori
in diretta con la dinamica delle varie attività di scavo
e i risultati relativi.

Le nuove e sofisticate tecnologie di cui si avvale l'archeologia
per ottenere risultati scientifici
sono anche la base per una corretta divulgazione
e per una didattica di qualità.

I due strappi
(realizzati dalla  Ditta Ikhos Progetti s.a.s.)
sono stati presentati al pubblico il 18 Aprile 2009
e ora si trovano al Museo Civico Preistorico Isolino Virginia
insieme a una brochurina e un bel pannello didattico.

Nel Parco Archeologico si può visitare
il Percorso didattico all'aperto
e il Museo Preistorico Isolino Virginia
che dipende
dal Museo Civico Archeologico di Villa Mirabello
e fa parte del  SiMArch
(Sistema dei Musei Archeologici della Provincia di Varese)

 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu